Nell’ambito del progetto IrriTech siamo stati in tre istituti superiori Pugliesi per raccontare il mondo dell’Agricoltura di Precisione alle nuove generazioni di agronomi

Il mondo dell’Agricoltura di Precisione è un mondo dinamico, in continua evoluzione, dove idee, tecnologie, nuove scoperte si susseguono giorno dopo giorno. Il dinamismo di questo settore deve alimentarsi attraverso il dialogo con le nuove generazioni.

Siamo stati in tre istituti superiori pugliesi, Isituto Superiore Columella (Lecce), Istituto Superiore R.Lotti – Umberto I (Andria) e Istituto Superiore Basile Caramia (Locorotondo), il 22 Febbraio e 3 e 15 Marzo, insieme al Dr. Vito Cantore (INSPA-CNR ) per parlare di come sta evolvendo il settore dell’Agricoltura Digitale e quali saranno gli scenari e le tecnologie con cui i ragazzi si dovranno confrontare.

Tre giornate per tre temi: i sistemi di supporto alle decisioni in Agricoltura

Durante il primo incontro abbiamo esposto ai ragazzi dell’Istituto Tecnico Agrario Columella di Lecce, i sistemi di supporto alle decisioni e come questi ad oggi siano lo strumento vincente per la corretta gestione del campo. Alle parole del Dottor Vito Cantore è stato affidato il compito di illustrare quanto ci sia “dietro” un DSS, ad iniziare dal nuovo modo di  vedere il campo, come un sistema formato dalle componenti (suolo, ambiente e atmosfera), che vengono rappresentate all’interno del sistema di supporto decisionale e la cui interazione determina il bilancio idrico. Per dar forma a quanto detto, abbiamo presentato Bluleaf ®ai ragazzi a cui è stata anche data la possibilità di vedere il software in atto.

Tre giorni per tre temi: coltivare con l’IOT

Il tema introdotto durante la seconda giornata del nostro tour nelle scuole, presso l’Istituto R.Lotti di Andria, il 6 Marzo, è quello che più guarda al futuro del settore, ovvero l’utilizzo di tecnologie di Internet Of Things in Agricoltura. E’ il tema del momento: piante e coltivazioni diventano fonti di dati che comunicano tra loro, si interfacciano con la rete e diventano la fonte inesauribile di notizie sullo stato del campo. Abbiamo così presentato ai ragazzi presenti gli ultimi prototipi di sensori sviluppati in questo ambito, grazie al progetto IOF2020. Quella che per noi oggi è l’avanguardia, per questa generazione sarà la quotidianità nella gestione delle attività di campo.

Tre giornate per tre temi: l’innovazione per l’irrigazione

Nell’ultima giornata del nostro tour, nell’Istituto Superiore Basile Caramia di Locorotondo, il 15 Marzo, si è parlato di come tecnologie e nuove scoperte in campo agronomico possano essere la chiave di svolta della corretta gestione dell’irrigazione. Infatti, grazie alle parole del Dottor Vito Cantore, è stato possibile mostrare come sia possibile, grazie a nuovi modelli e nuovi strumenti, gestire la più delicata pratica agricola in modo smart ed environmental-friendly. Parlando di strumenti, abbiamo mostrato quali sono gli strumenti informatici a disposizione per ottenere una gestione smart ed integrata dell’irrigazione di campo, dal Cloud Computing, ai sensori intelligenti, all’IOT e ai DSS, quali Bluleaf®.