Siamo stati in compagnia dei partner dello USE CASE 1.3 del Progetto IOF2020, durante il primo Kick-off meeting, che da il via alle attività per lo sviluppo del DSS-SOYA 

L’avventura all’interno del progetto IOF2020 non si ferma, ma anzi si arricchisce di un nuovo USE CASE. Accanto a 3.1, FRESH TABLE GRAPES CHAIN, abbiamo iniziato a collaborare allo USE CASE “SOYA PROTEIN MANAGEMENT”, al quale l’incontro di questi giorni nei nostri uffici di Mesagne (BR) da il via.

L’idea tecnologica alla base di questa nuova cooperazione è molto semplice: sviluppare due tipologie di DSS, totalmente incentrati sulle coltivazioni a base di soia. Come si legge nella descrizione dello USE CASE:

Most plant based proteins are derived from the soya bean. Currently, the EU imports around 32 million tons of soya […] This makes the EU highly dependent on soya producing countries such as Brazil, Argentina and the US.[…] This use-case addresses the current lack of technological innovation in the cultivation and processing of protein plants. Through smart farming technologies, such as decision support systems and better sensor data to optimize machine task operations, this use-case aims to reintroduce and increase soybean cultivation in the EU.

La necessità di dotare la comunità europea dei giusti mezzi tecnologici per rendersi da una parte indipendenti dall’estero e dall’altra, competitivi in un nuovo mercato, è quello che ci ha spinti a mettere a disposizione della nuova compagine, il know-how in campo DSS e IoT.

 

Quello che andremo a sviluppare, infatti, sono due DSS:

  • Strategic DSS:  grazie al quale sarà possibile determinare lo scenario ottimale dei semi da utilizzare su un determinato tipo di suolo, per raggiungere il target di qualità proteico prefissato.
  • Dynamic DSS: per il supporto decisionale day by day in ambito irrigazione con specializzazione su Soya

Durante la serie di incontri tenuti in questi giorni, abbiamo mostrato il prototipo del Staregic DSS (sviluppato da Marco Fina e Michele Toriello, nella foto), soffermandoci sui particolari riguardo tecnologia GIS, il Data Ingest e gli sviluppi futuri di DSS e Dashoboard.

Nella seconda giornata, siamo entrati nel dettagli del Dynamic DSS, sopratutto per quelli che sono gli aspetti agronomici e tecnologici (presentati da Vito Buono e Giulio D’Amato, in foto). Anche in questo caso, grazie ai feedback dei partner, siamo entrati nel dettaglio della tecnologia che si sta sviluppando in termini di Data Ingest, dati da stazioni meteo,caratterizzazione delle colture a base di soia e integrazione nello Strategic DSS.

A conclusione di questi tre giorni di Kick-off meeting, non potremmo che essere più soddisfatti ed emozionati di aver accettato questa nuova sfida offerta dal progetto IOF2020 e di avere avuto la possibilità di lavorare con Georg Spreitzer e Alessandra Bonamano.

E ora, si torna al lavoro!